I percorsi progettuali-Il Presidio medico scolastico

I percorsi progettuali

 
ANNO SCOLASTICO 2017-2018

"... dopo anni trascorsi a contatto con i ragazzi, stiamo vedendo partire senza conducente il treno della loro salute..."

Il Progetto "Switch on Health - accendi la salute" già avviato e sperimentato con successo lo scorso anno scolastico, intende aumentare nei ragazzi e nella Scuola in genere, la percezione dei rischi connessi a condotte inappropriate, riferite a specifici scenari che in età adolescenziale sono tipici e ripetitivi e in grado di condizionare e determinare un danno immediato e nel tempo.
 
L'obiettivo primario del Progetto è quello di rendere questi scenari "del rischio" più noti e comprensibili, fornire chiare e semplici informazioni, incentivare l'approfondimento e portare quindi in "emersione rapida" argomenti che troppo spesso rimangono accantonati.
 
Percorsi di Educazione alla Salute attraverso programmi di screening e prevenzione primaria da realizzare mediante visita medica, questionari, incontri nelle classi, con l'accordo della famiglia, per identificare precocemente segni e sintomi di patologie d'interesse adolescenziale e fornire indicazioni sociosanitarie e comportamentali per l'abbattimento del rischio.
 
GLI ARGOMENTI SWITCH ON HEALTH
 
  • Le nuove droghe e le sostanze di abuso: ​​​​​​​
    conoscere i pericoli derivanti dall'assunzione di sostanze "stupefacenti"- dall'assunzione alla metabolizzazione per arrivare agli effetti.
  • Stile di vita e fattori di rischio in adolescenza: 
    come variano in senso evolutivo i fattori di rischio delle principali patologie dell'età adulta al variare degli stili di vita in adolescenza: patologie cardiovascolari, capacità riproduttiva, patologi e infettive, patologie osteoarticolari.
  • Incidentalità stradale e comportamenti di abuso: 
    ogni anno muoiono sulle strade circa 4000 persone, circa un terzo sono individui compresi tra 15 ed i 29 anni le cause sono la velocità, l'alcol le sostanze di abuso, distrazione, sonnolenza, il cattivo stato di manutenzione stradale e dei mezzi.
  • Giovani ed attività sportiva: 
    la scelta del percorso, nutrizione e supplementazione farmacologica, gli aspetti psicologici legati alla pratica sportiva, la prevenzione del trauma sportivo, l'accertamento dell'idoneità alla pratica sportiva.
  • Giovani e nutrizione - dalla corretta alimentazione ai disturbi alimentari: 
    Un percorso per conoscere i principali fattori di rischio, limitando così i danni per garantirsi un benessere duraturo in età adulta.
  • Ambiente casa e sicurezza domestica: 
    cosa fare in caso di incidente domestico: gas, corrente, cadute da altezze, intossicazione da agenti chimici, e fisici , le principali norme di primo soccorso
  • Le malattie infettive e l'igiene: 
    l'AIDS (così l'abbiamo conosciuta 1986) non è debellata ma non se ne parla più, le malattie sessualmente trasmesse, l'epatite virale; Conoscere per riportare alti i livelli percettivi volti a ridurre il contagio e per comprendere i danni socio-economici.
  • Sessualità e contraccezione responsabile: 
    la sessualità esordisce nel contesto adolescenziale sempre più precocemente e spesso in modo non appropriato. Un percorso volto alla riqualificazione del cammino sentimentale e alla conoscenza delle diverse strategie contraccettive.
  • Prevenzione tumori e danno da tossici ambientali: 
    poche cose da sapere a 16 anni: il fumo di sigaretta, ambiente e smog, essere consapevoli dell'esistenza di patologie che, con le dovute attenzioni, si possono evitare fin dall'adolescenza. Conoscenza dei rischi e diagnosi precoce.
  • Alcol e Giovani: 
    I danni correlati all'abuso di alcol: come la cirrosi epatica, le malattie cardiovascolari e il cancro, nonché dipendenza, atti di violenza e danni a persone e cose.
  • Dal bullismo al mobbing lavorativo: 
    stessa logica, stessi effetti... L'emarginazione. I disagi manifestati a livello fisico (ansia e paura) e a livello psichico (emarginazione, attacchi di panico, incubi...).